© 2023 by The Book Lover. Proudly created with Wix.com

  • Facebook B&W

02.11.2019

Che un poeta contemporaneo decida di scrivere (peraltro con una chiara visione progettuale) una raccolta di poesie tutta incentrata sul mondo classico, sui suoi valori e il suo modo di guardare, è di per sé una notizia sorprendente. L’opera – con un giudizio frettoloso - si potrebbe definire anacronistica, frutto di una concezione classicista della...

15.10.2019

Vorrei esporre  il mio punto di vista per una poetica che faccia i conti con la nostra contemporaneità,

Penso che oggi la POESIA, come del resto ha quasi sempre fatto nel corso della storia umana,  possa e, anzi, abbia il dovere di dirci la sua di fronte alla crisi della tradizione occidentale, che stiamo vivendo, da una fase molto lunga ormai.

Non t...

15.10.2019

“Corpo della realtà” è un libro bello e potente che sfonda le pareti asfittiche di tanta poesia contemporanea troppo ripiegata su se stessa, troppo avvitata su questioni astratte e prevedibili; un libro che esprime un modo straordinariamente lucido ed efficace di fare “poesia civile” autentica. Franzin va al cuore delle questioni che tratta poetica...

07.07.2019

(Traduzione di Pierangela Rossi)

I poeti di 7 anni

                               A M. P. Demeny

E la madre, chiudendo il libro del dovere,

Se ne andava, soddisfatta e molto fiera, senza vedere

Negli occhi azzu...

25.04.2019

Non illudiamoci: l'ultimo libro di Beppe Mariano, impastato con saggezza e immaginazione in parti uguali, non è opera da leggersi a episodi, a salti, come spesso si pensa possa essere letta un'opera di poesia - soprattutto quando essa sembra, almeno all'apparenza, costituita da parti diverse fra loro. Attraversamenti va invece esplorato in tenuta s...

10.02.2019

Traduzione di Pierangela Rossi

A Madame Jeanne de Sépibus-de-Preux

*

Piccola cascata

Ninfa, ti rivesti sempre

di ciò che ti denuda

che il tuo corpo s'esalti per 
l'onda rotonda e rude

Senza riposo tu cambi d'abito,

cambi i capelli,

dietro tanta fuga, la tua vita

resta presenza pura.

*

Paese, fermo a mezzaria

tra la terra e il cielo,

voce d'acqua e di bronzo

debol...

10.02.2019

Presagi

Nell'ora meridiana e francigena

Inesorabili rintocchi a martello

Di un prossimo purgatorio memoria

Millenaria di navate chiuse su colonne

In pietra viva ove anime oranti

In processione alitano al buio

Spiando noi recitare rosari

Nunc et in hora mortis nostrae

Ora pro nobis peccatoribus

Invocata la celeste divinità

A lato del confessionale

*

Sotto a un l...

10.02.2019

*

cucchiaio nel sonno, il corpo

raccoglie la notte. Si alzano sciami

sepolti nel petto, stendono

ali. Quanti animali migrano in noi

passandoci il cuore, sostando

nella piega dell’anca, tra i rami

delle costole, quanti

vorrebbero non essere noi,

non restare impigliati tra i nostri

contorni di umani.

Se è vero, come afferma Stéphane Mallarmé, che «il senso trop...

10.02.2019

*

Nell'ombra un sudario pulsa

di rosse corolle.

Rifiorisce il roseto estinto:

ciò che è stato è ancora.

Ma l'attesa si fa domanda

e in breve tutto accade

qui

ora

senza prodigio.

*

Il labirinto di scale e ballatoi

e  folate di tamerici a sostenerti

in balìa di notte-vento

Passa qualcuno

l’aria equivoca che trasmette la penombra

e il lupo a guardia davanti la soglia

...

10.02.2019

Se all’inizio del secolo scorso l’esigenza di cambiamento e interpretazione del tempo, venne rappresentato a livello letterario, principalmente dal Futurismo, oggi a mio parere,  il Realismo Terminale ha l’autorevolezza e i giusti strumenti di comprensione di questa epoca ingarbugliata. Per forza maggiore sarà all’interno del grande spazio espressi...

13.01.2019

Leggendo La casa dei venti di Salvatore Ritrovato, il lettore sarà colpito dalla pregnante presenza di due sentimenti essenziali, contrastanti eppure complementari. Da una parte si nota la percezione della precarietà di tutte le cose e la potenza invincibile della morte («da queste parti un giorno mi incontrerai. / Qui, un tumulo di terra slamato d...

05.01.2019

La conchiglia sottile

cela crepe profonde

ma persiste gentile

la voce delle onde.

...

17.12.2018

Ted Hughes

Da Remains Of Elmet e River

DA: REMAINS OF ELMET

Il fiume oscuro

Dopo sei anni di vita postuma

Per mamma, mio zio le solleva il viso. Dice

Che sì, gli andrebbe una tazza di té.

In lei ancora intatta la memoria, ancora buona

Sotto la schiettezza di lui.

Un po' più grassocce e tremanti, le mani di lei

Fan risuonare la tazza sul piattino.

Tenendo in v...

17.12.2018

A Mouky e a Baladine

Basta che su un balcone

o nell’inquadramento di una finestra

una donna esiti…per essere

quella che noi perdiamo

avendola veduta apparire.

E se lei alza le braccia

Per legare i capelli, tenero vaso,

quanto la nostra perdita da là

guadagna spesso d’enfasi

e il nostro malore di chiarezza

Tu mi proponi, finesra strana, d’attendere,

già quasi a...

Please reload

CATEGORIE
Please reload

POST RECENTI

February 10, 2019

Please reload

Una iniziativa di puntoacapo Editrice (www.puntoacapo-editrice.com)

Via Vecchia Pozzolo 7B, 15060 Pasturana (AL), Italy

almanacco@puntoacapo-editrice.com