Ted Hughes Da Remains Of Elmet e River Traduzione di Mauro Ferrari

Ted Hughes Da Remains Of Elmet e River DA: REMAINS OF ELMET Il fiume oscuro Dopo sei anni di vita postuma Per mamma, mio zio le solleva il viso. Dice Che sì, gli andrebbe una tazza di té. In lei ancora intatta la memoria, ancora buona Sotto la schiettezza di lui. Un po' più grassocce e tremanti, le mani di lei Fan risuonare la tazza sul piattino. Tenendo in vita i loro ultimi ottant'anni, affezionati a me. Tenendo in vita i loro strani abissi, affezionati a me. E adesso lui rinnova la gioventù Tenendo in esercizio tutto quanto accadde, Come il suo corpo cerca di rinnovare le cellule - Aria vuota, dirottata nella laringe Per dar volo a un sogno popolato di visioni - E la valle fumosa non si c

Rainer Maria Rilke, Le finestre Traduzione di Pierangela Rossi

A Mouky e a Baladine Basta che su un balcone o nell’inquadramento di una finestra una donna esiti…per essere quella che noi perdiamo avendola veduta apparire. E se lei alza le braccia Per legare i capelli, tenero vaso, quanto la nostra perdita da là guadagna spesso d’enfasi e il nostro malore di chiarezza Tu mi proponi, finesra strana, d’attendere, già quasi aperta la sua tenda beige. Dovrei, o finestra, al tuo invito arrendermi? O difendermi, finestra, chi attenderò? No sono intatto, con questa vita che ascolta, con questo cuore tutto pieno della perdita completa? Con questa strada che passa davanti, e il dubbio Che tu possadare questo troppo il cui sogno m’arresta? Non sei tu la nostra geo

CATEGORIE
POST RECENTI

Una iniziativa di puntoacapo Editrice (www.puntoacapo-editrice.com)

Via Vecchia Pozzolo 7B, 15060 Pasturana (AL), Italy

almanacco@puntoacapo-editrice.com

© 2023 by The Book Lover. Proudly created with Wix.com

  • Facebook B&W